L’Esercizio della Calma fa parte della pratica del ciclo inferiore del Training Autogeno, una metodologia di auto-distensione che se praticata con costanza produce modificazioni psico-corporee che permettono alla persona di raggiungere uno stato generale di benessere.

L’esercizio della calma può essere utile nella risoluzione degli stati ansiosi ma anche per gestire lo stress di tutti i giorni.

QUANDO: L’esercizio può essere praticato la mattina dopo il risveglio, ma anche al bisogno durante la giornata quando ci sentiamo particolarmente vulnerabili, nervosi o in ansia.

QUANTO: Possiamo dedicare all’esercizio 10 minuti e praticarlo tutti i giorni.

DOVE: Il suggerimento è quello di trovare un luogo che favorisca l’incontro con noi stessi senza elementi di distrazione ambientale, l’ideale sarebbe nell’intimità di casa in un momento in cui siamo soli.

COME: Il consiglio è di realizzare una registrazione vocale delle indicazioni della pratica per poter ascoltare il training con le cuffiette, in modo tale da poter svolgere l’esercizio a occhi chiusi senza essere distratti dalla lettura.

Indicazioni:

Puoi chiudere gli occhi o se preferisci puoi fissare un punto davanti a te

Sei seduto sulla sedia, le braccia e le gambe sono rilassate, i palmi delle mani sono rivolti verso l’altro e i piedi sono attaccati al pavimento come avessero radici forti

Percepisci una sensazione di solidità e di sicurezza

Ora porta l’attenzione al tuo respiro

Senti l’aria che entra e che esce dal corpo, percepisci l’addome che dolcemente si alza e si abbassa seguendo il ritmo del tuo respiro

Puoi avvertire l’aria che entra dalle narici fresca e che esce invece più tiepida durante l’espirazione

Quando senti di aver trovato il tuo ritmo puoi immaginare che mentre inspiri tu stia assorbendo energia positiva sotto forma di luce bianca, e puoi percepire come questa luce porti in te calma e tranquillità

Quando rilasci l’aria, invece, puoi immaginare che dal tuo naso esca tutta la tensione che hai accumulato, la stai liberando permettendole di fluire, come fosse un fumo nero che esce lentamente dal tuo corpo e che se ne va via lontano

E’ un respiro che pulisce, che ti rigenera dal profondo, lascia andare il fumo nero e assorbe la luce bianca della calma

Avverti una sensazione di benessere e ti senti profondamente tranquillo e in pace

Contatti una sensazione profonda e diffusa di quiete e di serenità che parte dalla testa e che scende via via per tutto il corpo fino ad arrivare alla punta dei piedi

Ora mentre respiri ripeti mentalmente 5 o 6 volte: “Io sono Calmo”

E ti senti calmo e rilassato, profondamente calmo e completamente rilassato

Ora porta la tua attenzione alla tua mano destra, aprila e chiudila dolcemente, e solo quando sarai pronto puoi riaprire gli occhi e riprendere il contatto con l’ambiente circostante.

PERCHE’: Riuscire a focalizzarsi sul respiro, facilitati dalla visualizzazione dei colori che accompagnano i momenti di Inspirazione ed Espirazione, consente di riportare l’attenzione al momento presente sviluppando un atteggiamento non giudicante rispetto a ciò che ci attraversa.

L’Esercizio della Calma permette infatti di spostare sullo sfondo i pensieri e le preoccupazioni, e di recuperare un momento di presenza e di contatto con il corpo e con la propria interiorità.

Nei percorsi di psicoterapia utilizzo spesso gli esercizi di Training Autogeno, tecniche di Mindfulness e di visualizzazione guidata.

Propongo inoltre, a chi interessato, percorsi brevi della durata di 5 sedute, volti esclusivamente all’apprendimento della pratica del Training Autogeno.

Prenota un colloquio di consulenza tramite compilazione del form o whatsapp

Scrivimi e raccontami la tua storia: dottoressaparisiannalisa@gmail.com

Bibliografia

B.H. Hoffmann, Manuale di Training Autogeno, Roma, Astrolabio, 1980.