Quanto conta davvero la chimica sessuale in una coppia? L’intesa sessuale deve esserci per forza dall’inizio del rapporto o può essere costruita nel tempo?… Ci si deve rassegnare quando dopo tanti anni di relazione decresce o addirittura scompare?

INTESA SESSUALE, una definizione

L’intesa sessuale può essere definita come la complicità generale sul piano dell’intimità che ci permette di entrare in sintonia con il nostro partner e di vivere l’esperienza sessuale in maniera reciprocamente coinvolgente e appagante.

Spesso mi viene rimandato durante le sedute di psicoterapia un’assenza all’inizio di una conoscenza nuova di intesa sul piano dell’intimità, oppure una graduale perdita dell’intesa a seguito di situazioni di conflitto, riconfigurazioni della coppia, come l’arrivo di un figlio, o semplicemente per il fattore tempo che affatica e depotenzia la carica sessuale iniziale.

DA COSA DIPENDE L’INTESA SESSUALE?

L’intesa sessuale tra due persone può dipendere da una combinazione di fattori diversi: le esperienze sessuali passate di ciascun partner, il modo individuale di intendere e vivere la sessualità che risente di fattori educativi, culturali e sociali e, soprattutto, l’attrazione reciproca sul piano fisico e mentale.

INTESA SESSUALE, 6 PASSI PER RAFFORZARLA

Nei casi in cui l’intesa sessuale è debole, all’inizio di una relazione o, di converso, quando tende a dissolversi dopo tanti anni insieme, essa può essere rafforzata attraverso un investimento mirato.

L’intesa sessuale può essere vista come un processo che necessita per svilupparsi di passi specifici che ho riassunto in 6 punti:

  1. COMUNICAZIONE e CONFRONTO: Parlare di sesso, aiuta a fare sesso. Sentirsi liberi di comunicare al partner preferenze sessuali, desideri e resistenze permette di creare un’intimità relazionale che consente un’ampliamento dell’intimità emotiva anche sul piano della sessualità.
  2. ACCETTAZIONE DI SE‘, conoscersi e accettarsi nella propria unicità e specificità sul piano sessuale, in termini di gusti e necessità, è fondamentale per entrare in risonanza sessuale con il partner.
  3. ACCETTAZIONE DELL’ALTRO, sviluppare uno sguardo empatico nei confronti dell’altro e accettarlo nel suo modo di vivere e intendere la sessualità è determinante per l’instaurarsi di una sessualità reciprocamente soddisfacente.
  4. SEDUZIONE, l’intesa sessuale poggia su un equlibrio delicato fatto di desiderio fisico, attrazione e coinvolgimento. La domanda che pongo ai miei pazienti in questi casi è: “Quanto ti senti bravo a sedurre il tuo partner e innescare il suo desiderio sessuale nei tuoi confronti?”
  5. STIMOLAZIONE, la miccia dell’intesa sessuale risiede proprio nel desiderio, che può essere alimentato attraverso la stimolazione fisica: preliminari, baci, carezze, sguardi ma anche l‘erotizzazione mentale che consiste nella condivisione reciproca di fantasie e desideri sessuali.
  6. SPERIMENTAZIONE, l’intesa sessuale viaggia in parallelo con l’agito, quindi con la sperimentazione effettiva sul piano sessuale. Provare cose diverse inserendo ogni tanto qualche novità, consente alla coppia di vivere esperienze nuove e di rafforzare la complicità sessuale.

L’intesa sessuale è un processo plastico e modificabile e può essere pertanto costruita e ripristinata con impegno e motivazione da parte di ciascun partner.

Nei casi in cui “non si sa da che parte cominciare” o ci si sente in difficoltà nel ripristino di questo aspetto, rivolgersi al Sessuologo può essere la scelta preferibile.

Attraverso la facilitazione del Sessuologo Psicoterapeuta infatti la coppia potrà prendere consapevolezza delle resistenze e difficoltà che minano l’intesa sessuale ed essere supportata in maniera efficace a recuperare, o costruire, una complicità di coppia sul piano dell’intimità.

Prenota un colloquio di consulenza tramite compilazione del form o whatsapp

Scrivimi e raccontami la tua storia: dottoressaparisiannalisa@gmail.com