Per godere appieno della propria sessualità è necessario riuscire ad abbandonarsi all’esperienza erotica, sospendendo preoccupazioni e pensieri distraenti. 

E’ fondamentale perciò predisporsi ad accedere a quella tranquillità emotiva che consenta di stare nell’esperienza e contattare tutte le sensazioni fisiche e le risonanze emotive innescate dall’interazione sessuale.

Tuttavia, può accadere di sperimentare fatica ad allentare il controllo o addirittura non riuscire a lasciarsi andare durante i rapporti sessuali a causa di un fenomeno che in ambito clinico sessuologico viene definito Spectatoring.

Esso venne descritto per la prima volta da William Masters e Virginia Johnson (1966), due studiosi celebri per le loro ricerche pionieristiche nel campo della sessuologia scientifica, e consiste nell’adottare per tutta la durata del rapporto sessuale una prospettiva esterna, come se ci si guardasse da fuori, e si fosse appunto uno spettatore di se stessi.

La persona assume cosi, durante il tempo dell’attività sessuale, il ruolo di un giudice severo che commenta negativamente le proprie reazioni sessuali e il proprio corpo attraverso un’auto-osservazione ossessiva accompagnata da pensieri intrusivi e svalutanti.

Lo Spectatoring viene messo in atto in genere da persone ansiose o con tendenze al perfezionismo che tendono a mantenere costantemente un controllo serrato sulla situazione interna e ambientale. 

Esso può nascondere inoltre problematiche relazionali, vissuti di insicurezza o sfiducia verso il partner, nonché timore di essere abbandonati o di recare delusioni all’altro.

Lo Spectatoring può essere attivato anche a causa dell’insoddisfazione per la propria immagine corporea, che potrebbe innescare sentimenti di inadeguatezza per un corpo percepito come scarsamente attraente e quindi da camuffare e nascondere agli occhi del partner. La persona viene perciò assalita da vissuti vergogna e la sua attenzione è completamente dirottata su preoccupazioni per il giudizio dell’altro che la portano a distrarsi e, di conseguenza, a sganciarsi dall’esperienza erotica.

Lo Spectatoring è un fenomeno che riguarda nella sua manifestazione sia uomini e che donne e che può avere ripercussioni importanti sul piano del benessere psicosessuale.

Esso può comportare frustrazione, vissuti ansiosi e depressivi, disistima sul piano sessuale, o ancora sfociare in Disfunzioni Sessuali come Eiaculazione Precoce, Disfunzione Erettile, e difficoltà o impossibilità nel raggiungimento dell’orgasmo.

Lo Spectatoring è da considerarsi una forma di difesa psichica e deve essere affrontato all’interno di un percorso terapeutico che permetta di inquadrare correttamente il disagio e aiutare la persona a comprenderlo nei suoi significati.

L’obiettivo in questi casi è quello di individuare e dare spazio ai conflitti psichici o relazionali sottostanti, e facilitare il paziente a elaborarli e scioglierli.

Prenota un colloquio di consulenza tramite compilazione del form o whatsapp

Scrivimi e raccontami la tua storia: dottoressaparisiannalisa@gmail.com

Bibliografia
Masters W. H., Johnson V. E. (1966) Human Sexual Response, Boston, MA: Little, Brown.